Attualità

Dom. 3-7-22 (Draghi)

C’è poco da fare e da dire, bisogna riconoscere l’abilità di Draghi, che sa bene come dalla sua maggioranza non si può togliere neppure un sassolino senza far cadere tutta la piramide sempre a rischio. Purtroppo co sono quei due seminatori di zizzania che si chiamano De Masi, ultra sinistro, e soprattutto Travaglio dalla plancia di comando del Fatto quotidiano, da cui mi ha fatto molto piacere [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Caterina, come è duro per una donna un lavoro maschile

Il verdetto del Premio Strega è previsto per la sera del prossimo giovedì 7 luglio, ottima circostanza per me, in quanto potrò subito intervenire dedicando alla graduatoria risultante un mio “pollice” sull’”Immaginazione”, dichiarando quale sia a mio avviso l’ordine di merito  tra i sette concorrenti della selezione finale. Frattanto, sul mio blog, quindi in occasione semi-privata, [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Loris Cecchini, transizione a un mondo soffice

La mia solita fonte, “Artribune” del 23 giugno scorso annuncia che, accanto alle mura di Prato, è stata innalzata una scultura di Loris Cecchini (1969, anni 53). La cosa mi fa molto piacere, dato che ho seguito con interesse e sempre con giudizi positivi questo artista, forse il caso più recente è  stato proprio per una sua installazione nel grande parco di sculture all’aperto creato da [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 26-6-22 (fine dei populismi)

Una riflessione consolante che si può fare in questi giorni è che i vari populismi, ma sarebbe meglio chiamarli qualunquismi, hanno vita precaria, come certe alluvioni, e alle loro spalle rispuntano i solidi insediamenti di vecchio tipo, come per esempio il bipartitismo. In Italia abbiamo sotto gli occhi di tutti lo sfacelo dei Cinque Stelle. che da noi hanno costituito un tipico fenomeno di [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

I due volti della Carati

Anche quest’anno la data di consegna dei miei “pollici” all’”Immaginazione” segue per pochi giorni la proclamazione del  Premio Strega, così mi sarà possibile fare la mia classifica, quasi di sicuro molto diversa da quella stilata dai votanti, tra cui io non sono mai stato considerato degno di essere ammesso. Ma so già chi a mio avviso dovrebbe essere il vincitore, sarebbe Veronica [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Batoni ha la schiena dritta

Mi pare di aver letto da qualche parte che Lucca celebra con qualche dipinto un suo figlio, Pompeo Batoni (1708-1787). La cosa merita un commento in quanto con questo artista si chiude una situazione che ci aveva dato tanto lustro in Europa, quella che si compendia nel termine di barocchetto, dove a dire il vero  il diminutivo ci sta male, dato che al contrario è una piena, esuberante dimostrazione [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 19.22 (Putin)

Finalmente è avvenuto un inconro tra i nostri tre principali leader europei e Zelensky. E’ stato molto utile assicurarlo della sua accettazione nell’UE, mi chiedo però se non si possa accelerare il processo. Temo invece che i nostri tre non abbiano esercitato alcuno sforzo per indurre il loro interlocutore a rinunciare al vani propositi di una riconquista integrale del territorio ucraino. [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Matteo Melchiorre, un Duca troppo insicuro

Ricevo dalla Einaudi il romanzo di Matteo Melchiorre, Il Duca, autore circa quarantenne di cui al solito non so nulla, solo che questa pare essere la sua opera prima dal punto di vista narrativo. E’ un romanzo spaccato completamente in due, come in parte suggerisce il titolo. Protagonista ne è appunto un Duca, che tale però è se se ne va a ripescare la remota nobiltà appartenuta ai [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Kiefer a Venezia

Qualche tempo fa avrei puntato su Anselm Kiefer come numero uno tra i Tedeschi Neuen Wilden, preferendolo a Georg Baselitz, monotono col suo pittoricismo che sembrava tentare disperatamente di riacquistare un motivo di originalità presentando le sue figure capovolte, piedi in su, teste in giù. Ora ho cambiato parere, tanto è vero che in una mia recente pubblicazione che dovrebbe uscire nei Postmedia [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 12-6-22 (referendum)

Domenica prossima non andrò a votare per i cinque referendum, trovo di cattivo gusto e improprio mobilitare le folle per quesiti così minuti e in definitiva modesti. Del resto, non fosse per essere stati messi a fianco dei più attrattivi appuntamenti di politica comunale, quei referendum non avrebbero sicuramente raggiunto la soglia del 50% più uno. Direi che l’averli proposti è un modo per [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard