Attualità

Dom. 22-5-22(Come fare pace in Ucraina)

Una cosa che non mi va, nei discorsi di Draghi, cui peraltro confermo la mia fiducia, riguardanti un tentativo di pace per l’Ucraina, è che a deciderne i termini debba essere Zerensky. No, così non va, se il Presidente evoca ancora l’esigenza di ritornare allo status quo ante. Del resto, forse che Zerensky non è un autocrate, riunisce forse un qualche parlamento, chiede a qualcuno come si [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 15-5-22 (Davide e Golia)

Che dire allora della missione di Draghi a Washington, a incontrare Biden? Credo che ne abbiamo avuto la conferma che Draghi non è un politico, ma un grande banchiere, abile nel fare le parti, nell’assegnare a ciascuno il suo, in un quadro di equlibri ben bilòanciati. L’unico talento politico che ora abbiamo nell’UE è Macron, col suo ammonimento che se si vuole davvero andarea una trattativa [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 8-5-22 (ancora Macron)

Avevo visto giusto, nel mio ultimo domenicale, ipotizzando che Macron, una volta consolidata la sua carica all’Eliseo, si sarebbe precipitato a telefonare a Putin. Però, temo, in modi non sufficienti, cercando di far leva sul senso di umanità del dittatore russo, notoriamente inesistente. Come suggerivo, ma i miei suggerimenti si disperdono nel nulla, Macron e compagni hanno un valido argomento [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 1-5-22 (sia l’UE la garante)

Anche in questo fine settimana mi devo ripetere, non si può lasciare agli USA di condurre il gioco nella guerra Ucraina-Russia, è evidente l’interesse degli americani che lo scontro si protragga il più possibile per recare danni al nemico di sempre, la Russia, e nella partita purtroppo ci sta anche Zelensky, che aspira addirittura alla vitttoria, si vede che non gli basta lo sfacelo di città [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 24-4-22 (Macron)

Scrivo questo mio domenicale, che in realtà è un venerdiale, giorno in cui lo metto sul blog, senza sapere l’esito del ballottaggio Macron-Le Pen.  Mi ha lusingato il buon successo di Mélenchon e della sua sinistra, temo però che sia massimalista, lontana dai sani umori della socialdemocrazia, e non vorrei che spiriti anti-Nato e anti-Usa, come, ahimé, quelli alimentati dai nostri anacronisti [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 17-4-22 (Le colpe dell’UE)

Questa settimana devo ripetere più o meno quanto dicevo la volta scorsa. Biden di nuovo è sceso nei miei giudizi, mi era piaciuto il suo andare a mangiare tranci di pizza assieme ai suoi soldati ai confini dell’Ucraina, ma ora sta facendo un gioco da cui la UE si deve distaccare, lui vuole che Putin si impantani sempre più nella guerra, tanto, da una enorme distanza di sicurezza, non paga alcuno [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom.-10-22 (trattare)

Naturalmente il fatto nuovo di questi giorni è il bestiale eccidio di civili compiuto a Bucha. Io, da buon occidentale, accetto la versione nostrana dando ogni colpa alle truppe russe in fuga, però bisogna ammettere che qualche elemento in difesa della interpretazione russa esiste, perché mai il sindaco di Bucha, dopo la liberazione della sua cittadina da parte dell’esercito ucraino, ha espresso [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 3-4-22 ( trattative)

Per ragioni mie scrivo questa nota con netto anticipo rispetto al solito, cioè il giovedì 31 marzo, anche se magari non rinuncio al titolo ormai sacro di domenicale. La situazione è incerta, ma naturalmente non credo che cambierà da qui a qualche giorno. Sono stato tra i primi, senza attendere Macron o i consiglieri della Casa Bianca, a deprecare l’eccesso di durezza con cui Biden ha attaccato [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 27-3-22 (ridicolaggini)

L’ondata travolgente dei salotti televisivi suscitata dai fatti di Russia e Ucraina merita qualche commento.  Intanto, pare vana la speranza di un colpo di stato che faccia fuori Putin, lui stesso ha risposto con l’adunata oceanica di qualche giorno fa, in perfetto stile dittatoriale, come quelle che sapevano organizzare Hitler e Mussolini, Il  potere del dittatore russo appare ancora solido, [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 20-3-22 (Ancora Occidente)

Mi sembra che la visita dei tre ministri di Polonia, Slovacchia e Slovenia siano sati un bello schiaffo in faccia a tutto l’Occidente. E viene anche da dire che quella in corso in Ucraina è una drole de guerre. Che cosa ci mettono i Russi a circondare, almeno, non dico a occupare, Kiev? Mai possibile che tre emissari qualificati la raggiungano in treno? E c’è stato pure arrivato di [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard