Letteratura

Daniela Ranieri, uno stradario davvero utile e completo

Con grande sgomento mi vedo costretto ad applicare al Premio Strega di quest’anno il criterio che di solito infliggo al Campiello, lamentando che in quel caso vota, almeno si dice, una consorteria di lettori comuni, inesperti nelle patrie lettere. Ma per lo Strega dovrebbe votare il fior fiore della nostra letteratura militante, anche se io personalmente ne sono escluso. Ma vediamo. A mio avviso [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 11-7-21 (Basentini)

Gisueppe Conte fa quasi tenerezza, ricorda quei soldati giapponesi che non accettavano la sconfitta e continuavano a combattere contro gli USA. Allo stesso modo Conte continua a difendere a oltranza il ministro Bonafede, come se non fosse stato proprio lui la causa principale della caduta del governo giallo-rosso, e come se non avesse l’enorme macchia di essere stato ligio alla malavita organizzata [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Anche per Peter Halley l’universo è diventato curvo

Intervengo per una seconda volta su una mostra di Peter Halley, a poca distanza dall’averne magnificato una precedente tenutasi alla Galleria Minini di Brescia, contrariamente alle mie abitudini, ma il fatto è che l’attuale esposizione di cui vado a parlare rappresenta una svolta radicale nel lavoro dell’artista statunitense. Gli avevo sempre perdonato la sua devozione a ritmi perpendicolari, [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Nori: come non fare sanguinare Dostoevskij

Di fronte ad ogni nuovo lavoro di Paolo Noi resto perplesso, dato che, per un verso, lo dovrei salvare, come faccio per tutti coloro che intervenivano ai magici appuntamenti di RicercaRE, e che abbiamo consacrato nell’antologia Narrative invaders, dove anche lui ha trovato posto. Ma mi turba il suo stile forse un po’ troppo scanzonato e divagante, di uno che non prende mai le cose sul serio. [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 4-7-21 ( né Grillo né Conte)

Né con Grillo né con Conte, così si potrebbe riassumere il mio predicozzo odierno. Grillo è stato un pifferaio nefasto, che ha trascinato una bella fetta di popolo italiano nelle sabbie mobili del qualunquismo, di una reazione all’esistente fatta solo di rifiuti, di “vaffan’”, come ben si sa. Purtroppo fenomeni del genere, già ben conosciuti in passato, e forse endemici, basti pensare [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Una valida mostra di COBRA

Carlo Terrosi è un personaggio eccezionale, ha creato un’associazione che, sotto le sigle Boart e Lo specchio di Dioniso, fornisce la curatela a decine di musei e di biblioteche sparsi in tutto il Paese, con l’unica eccezione della città dove vive, Bologna, in base al detto “nemo profeta in patria”. Si è anche associato nella conduzione della sua impresa un critico dei migliori della [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Asor Rosa e Conrad, come venir meno a tutte le regole del mestiere

Dunque, il magno Alberto Asor Rosa si è occupato di Joseph Conrad, ovviamente da par suo. la sua eccellenza lo ha dispensato da certi obblighi che i modesti colleghi si sentono in obbligo di rispettare. Tra questi, il sottoscritto, autore di un saggio dedicato all’autore polacco, in cui mi sono sentito in obbligo di spiegare tante cose, a cominciare dal perché me ne sono occupato, ed era [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom, 27-6-21 (Lepore)

Come era prevedibile, Lepore ha vinto facilmente le primarie sulla Conti. Ora per lei non resta che rientrare a San Lazzaro per terminarvi nel modo migliore il suo mandato. Se non sbaglio, non vota neppure alle nostre comunali, essendo appunto di altro Comune, quindi non vedo che cosa possa fare in appoggio a Lepore. Ora tocca a lui costituire una squadra credibile da presentare all’attenzione [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Barbero, una mostra molto incompleta sugli anni 80

Non so perché le milanesi Gallerie d’Italia abbiano affidato una mostra in sé abbastanza allettante, dedicata al ritorno della pittura nei nostri anni 80, a Luca Massimo Barbero. Il curatore naturale di una rassegna del genere doveva essere Francesco Tedeschi, che proprio in quelle sale ha apprestato una esposizione ben dettagliata di tutti i migliori protagonisti di quella stagione. Barbero [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Trevi, un tiro al bersaglio di comodo

Mi auguro proprio che Emanuele Trevi non vinca il prossimo Premio Strega. I miei voti, inutili, vanno semmai a Andrea Bajani, con riserva di dare un’occhiata pure a Edith Brook, altra presenza nella cinquina. Di Trevi posso riconoscere le qualità di critico letterario, senza dubbio fine e sottile, come gli viene riconosciuto in pagine a stampa di giornali importanti di cui ormai è ospite fisso. [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard