Letteratura

Moresco lo sprecone

Sono di fronte a un’ennesima prova di Antonio Moresco, “Stelle in gola”, il che mi porta a ripetere un giudizio già dato tante volte su questo narratore, uno dei più forti nel nostro secondo Novecento. In un mio saggio di prossima uscita, “La narrativa italiana del secondo Novecento” (Manni) non ho esitato a dargli il secondo posto dopo Aldo Busi, però, quanti sprechi, in lui, quanta [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 14-11-21 (Mattarella l’ignavo)

Non sono mai stato molto favorevole al nostro Presidente, Mattarella, forse sono sato l’unico ad accusarlo di averci rovinato dopo l’esito disastroso delle elezioni politiche del ’18. L’unica via sarebbe stata di ribandirle, come in occasioni del genere hanno fatto tanti Paesi, ma lui non ne ha voluto sapere e ha atteso con pazienza da certosino che la Lega e i Cinque stelle cucissero la [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Djulberg, una interessante via di mezzo

Confesso di essere rimasto alquanto perplesso alle prime apparizioni di Nathalie Djulberg, per esempio alla Biennale di Venezia del 2009. Ora ritorna in scena sia con una mostra da Prada, nella lontana sede di Shangai, sia nella più vicina milanese di Giò Marconi, E forse è giunto il momento di riconoscere che questa artista occupa una posizione alquanto centrale, dando forza al graffitismo, [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Michele Mari, meglio il comico

Seguo da tempo l’attività multiforme di Michele Mari, che ha conosciuto un picco di grande valore quando, nel 2017, ci ha dato Leggenda privata, un esempio estremo di autofiction, rivolto a narrarci dei difficili rapporti avuti col padre, il grande designer Enzo Mari, e non alleviati da quelli con una madre ugualmente rigida e non particolarmente amorevole verso il figlio. Fuori dalle pagine [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

Dom. 7-11-21 (Greta)

Confesso la mia antipatia nei confronti di Greta Thurnberg, questa ragazzina che invece di mettersi alla testa di un complessino rock, ha avuto la furbizia di agitare problemi cosmici più grandi di lei. Credo che per esempio il “bla bla bla” con cui ha stigmatizzato gli intervenuti nel recenti convegno indetto proprio dell’Italia gli si possa rivoltare contro. Non ha letto che l’assenza [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Tadiello, un felice apparecchio rice-trasmittente

Seguo da tempo con pieno consenso l’attività di Alberto Tadiello, da quando l’ho visto per la prima volta sulle pareti dello spazio sempre intrigante e davvero sperimentale del museo di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, che adempie molto bene a una funzione di pronta scoperta, lasciando ai due spazi più istituzionali torinesi sia di Rivoli sia della GAM il compito di occuparsi di artisti [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

De Giovanni, meglio Bastardi che Angeli

Aumentano le mie perplessità, per non dire rigetti, nei confronti di un giallista che pure è considerato un principe dei nostri scaffali, con adeguati riscontri televisivi, Maurizio De Giovanni, I miei rifiuti si sono rivolti soprattutto ai romanzi in cui questa ape industriosa si è affidata a protagonisti singoli, quali il Commissario Ricciardi e Mina Settembre. Ero stato invece più tollerante, [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Attualità

dom. 31-10-21 (obbligo vaccinale)

Sono addirittura furioso quando ascolto nei vari programmi TV le confuse ragioni degli oppositori alla green card, e più ancora al vaccino. Tra questi ci sono soprattutto i portuali di Trieste che ti attaccano in modo del tutto pretestuoso alle libertà sancite dalla Costituzione, come se queste libertà dei singoli non dovessero conciliarsi con quelle degli altri. Dopotutto, avevamo dovuto [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Rodin e Picasso, un incrocio fose non del tutto opportuno

Apprendo dal mio insostituibile informatore Artribune che Parigi rende un omaggio incrociato a Rodin e Picasso, nei loro rispettivi musei. Non so se l’accostamento di queste figure senza dubbio geniali sia del tutto pertinente. Rodin ha dimostrato in tutta la sua carriera una indubbia continuità e originalità che gli ha permesso di superare indenne le varie fasi stilistiche attraversate, dal [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Letteratura

Starnone, la salvezza viene alle nonne

Sono decisamente un estimatore di Domenico Starnone, di cui credo di aver recensito con consenso parecchie cose, apprezzando la sua modalità di un anziano, sornione, compos sui, ma pronto a farsi carico e ad aiutare le debolezze di persone più giovani. In particolare, ho trovato delizioso lo “Scherzetto” del ‘16, in cui un nonno si crede di essere in possesso di tutta l’autorevolezza [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard