Arte

Whiteread, la forza del negativo

La visita virtuale di questa settimana (ma ormai diviene possibile anche effettuarne in via reale) mi porta in una delle sedi di Gagosian, quella di Londra, dove sono esposte opere di Rachel Whiteread, il che mi consente anche di riprendere un tema già da me toccato l’altra domenica a proposito di Chiara Dynys. Certamente dobbiamo compiacerci dell’avvenuta crescita di stima e di riconoscimenti [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Il karaoke da Oldenburg a Jeff Koons

A New York la Pace Gallery dedica una mostra non soltanto al grande Claes Oldenburg, ma lo associa alla donna che gli è stata accanto e che ha contribuito alla concezione di molti suoi lavori, Coosje van Bruggen, infatti la mostra si intitola “ A Duet”. Ovviamente, come tutti, ho inneggiato ampiamente nei miei scritti alla grandezza di colui che forse si può considerare il numero uno della [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Dynys, una perfetta unione tra forma e colore

Seguo da parecchi anni l’attività di Chiara Dynys e sono sempre stato affascinato dalle doti di grinta, rigore, radicalità con cui lei è andata alla carica per conquistare alle donne artiste una parità di diritti e di riconoscimenti allo stesso livello dei concorrenti maschi. Il che non vuol dire affatto che le donne debbano cancellare l’appartenenza al loro sesso, verso una specie di prestazioni [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

A Bergamo davvero una Regina della scultura

In questo periodo procedo tranquillo alle mie visite di mostre in modalità puramente virtuale, dato che lo stupido, insulso divieto emesso dal ministro Franceschini le obbliga alla chiusura. Rendo quindi omaggio da lontano alla GAMEC di Bergamo, magari permettendomi di osservare che il riferimento a un’arte “moderna” presente nell’intitolazione del Museo è indebito, a stare almeno alle [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Bartolini, un buon avvio al realismo ottocentesco

Mi sono recato molte volte nella fiorentina Galleria dell’Accademia rimanendo schiacciato, ammutolito dall’inarrivabile grandezza del David di Michelangelo. Faceva riscontro a quella mirabile visione uno stanzone laterale in cui giacevano malamente accumulati i gessi di Lorenzo Bartolini, scultore ovviamente da non paragonare al Buonarroti ma che nel tempo ho appreso a stimare sempre di più. [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Lorenzo Monaco, l’ultimo dei Gotici

La Galleria fiorentina dell’Accademia annuncia la riesposizione al pubblico di un capolavoro di Lorenzo Monaco, “Orazione nell’orto”, col che si può riaprire un discorso sulla fase finale del Gotico, di fine Trecento, di cui questo artista (1370-1428) è stato senza dubbio uno dei principali protagonisti, nella variante che non si può certo indicare con l’epiteto di “fiorita”, per [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Lambri, uso “concettuale” della fotografia

Il PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea) di Milano, con l’abile regia di Diego Sileo, sta dedicando agli artisti emersi nel nuovo secolo una serie di mostre molto opportune. Ho visitato, e recensito con pieno consenso, quelle dedicate a Eva Marisaldi e a Cesare Viel, avrei fatto lo stesso per quella di Luisa Lambri ora in atto se le varie traversie discendenti dal covid, e gli stupidi, insulsi [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Halley, una sfida vittoriosa ai colori di cattivo gusto

La solita visita virtuale, più che mai obbligatoria, ora che siamo quasi tutti in arancione o in rosso, mi porta a Brescia dove l’amico Minini ospita nella sua galleria un’ampia mostra di Peter Halley. Io ho avuto la fortuna di trovarmi a New York nel 1989 e di vedervi la mostra che Ileana Sonnabend aveva dedicato a lui, assieme ad altri artisti protagonisti di una svolta in atto, quali il [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Anna D’Elia, molto di più di un “Vederscorrere”

Ricevo da Anna D’Elia un saggio a dire il vero dal titolo alquanto enigmatico, “Vederscorrere”. Più appropriato il sottotitolo, “L’arte che salva”. E’ un’opera composita, con una seconda parte di buon valore narrativo, tanto che la potrei trasferire nella rubrica che ogni domenica dedico a questa voce. Vi trovo una davvero drammatica testimonianza di una donna anziana che si rifiuta [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard
Arte

Jessica Stockholder, una scultura totalizzante

Confesso che non ho mai visitato l’OGR (Officina Grandi Riparazioni) a Torino, uno spazio espositivo entrato di prepotenza nel già fitto organigramma della città sabauda, contribuendo a farne il terzo polo di riferimento, dopo Roma e Milano. Ora evidentemente mi riesce impossibile farvi una capatina, come vorrei per ammiravi la mostra dedicata a Jessica Stockholder (1959), forse in questo momento [...]  CONTINUA A LEGGERE

Standard